Delia Murer

Supera il cinquanta per cento e vince anche in Veneto. Pierluigi Bersani, nuovo segretario nazionale del Pd, riporta in Veneto un lusinghiero 51,8%. Più di 80mila gli elettori veneti che hanno scelto Bersani e le sue liste. Franceschini si è fermato al 33 %, Marino raggiunge il 15%.

La straordinaria giornata delle primarie di domenica ha segnato una grande partecipazione di popolo anche in Veneto: più di 150mila le persone che hanno affollato i 612 seggi in tutta la Regione.

Nei 155 seggi di Venezia Bersani ha segnato un ottimo risultato ed è stato un buon viatico anche per Rosanna Filippin, la candidata alla segreteria regionale della mozione Bersani che, sebbene non superi il 50 % dei voti, esce di fatto dalle primarie come vincente nella competizione con Andrea Causin.

Al ballottaggio, che sarà una formalità visto che Causin stesso ha annunciato che voterà a favore di chi è arrivata prima alle primarie, Rosanna Filippin diventerà segretaria regionale del Pd in Veneto.

"E' stata una giornata straordinaria - dice Delia Murer, capolista a Venezia per la lista Bersani ed eletta all'assemblea nazionale - e il risultato su Bersani dimostra che anche in Veneto è vivo il desiderio di voltare pagina".

Sono candidata alle primarie del Pd di domenica 25 ottobre. Com'è noto si voterà per l'elezione del segretario nazionale con l'assemblea nazionale e del segretario regionale. Sono capolista per l'assemblea nazionale nel collegio 10 del Veneto, che riguarda Cavallino-Treporti e Venezia. La lista è quella a sostegno dell'elezione di Pierluigi Bersani. Si vota dalle 7 alle 20. Si vota una sola lista e non si scrive il nome ma si barra il simbolo. CERCA IL TUO SEGGIO SU www.partitodemocratico.it ...

Leggi tutto: La mia candidatura alle primarie