Delia Murer

 

Il prossimo venti marzo nuova iniziativa a Via Piave. Concerto e aggregazione nel luogo che più di altri a Mestre raffigura il cambiamento avvenuto in questi ultimi anni, i suoi negozi in particolare raccontano le trasformazioni portate dai cittadini provenienti da altre nazioni.

Leggi tutto: Via Piave, un concerto il venti marzo

Rosanna Filippin è il nuovo segretario del Partito Democratico del Veneto. È stata eletta per acclamazione, a Padova, dall’assemblea regionale, dopo che Andrea Causin, il candidato della mozione Franceschini, aveva annunciato, all’insegna di «responsabilità e unità», il ritiro dal ballottaggio, invitando tutti i delegati a votare per la candidata vicentina.

Con l’elezione di Felice Casson alla presidenza dell’assemblea regionale e la designazione di Andrea Causin alla vicesegreteria (l’annuncio è stato dato dalla stessa Rosanna Filippin, dopo il suo l’insediamento), il Partito Democratico del Veneto ritrova l’unità.
«Alle elezioni regionali mancano solo 131 giorni. È quella la vera sfida che attende ora il Partito Democratico. Il tempo della competizione interna è finito, e da domani il partito tutto deve lavorare unito per costruire l’alternativa per il governo del Veneto» ha affermato Rosanna Filippin.

 

 

La notizia pervenuta ieri sera di un accordo con l’ENI per le forniture di materie prime a Vinyls da sola non basta: essa deve essere seguita, in queste ore, dalla convocazione da parte dei Commissari straordinari delle parti sindacali per concordare i tempi per il riavvio degli impianti e della produzione. Chi era ieri notte con i lavoratori all’ingresso della portineria 9 del polo petrolchimico può testimoniare del sentimento che la notizia ha determinato: un’amara commistione tra la speranza di potere sbloccare la situazione di stallo e la consapevolezza dei molti accordi siglati e, in questi anni, traviati.

Leggi tutto: Porto Marghera, salvare la chimica