Delia Murer

(22 febbraio 2018)

“Il pericolo fascismo è reale e i gruppi che si richiamano a quella ideologia vanno sciolti perché contrari alla legge e alla Costituzione”. Lo dice Delia Murer, deputata Mdp-Liberi e uguali. “La petizione della scorsa settimana – continua la parlamentare – contro il comizio di Forza Nuova a Venezia ha sortito qualche effetto, visto che gli è stato negato il luogo che avevano scelto, apparso come un vero oltraggio alla memoria. Ma non basta. Dobbiamo dire con forza, come ha fatto la presidente Boldrini, che non c'è spazio per il pensiero fascista in democrazia”. "Oggi dobbiamo stare attenti – ha detto Laura Boldrini - perché nel nostro Paese si sono moltiplicate le azioni provocatorie e violente da parte dei gruppi neofascisti, nei territori come sulla rete. Non possiamo più far finta di niente. Non c'è posto per loro nella nostra Repubblica, che è antifascista".

(14 febbraio 2018)

Sarà a Mestre, venerdì 16 febbraio, Pietro Grasso, presidente del Senato e leader di Liberi e uguali. L'iniziativa si svolgerà presso il Laguna Palace, in viale Ancona, alle ore 20. Parteciperanno Lucio Cavazzoni, Annalisa Corrado, Giulio Marcon, Michele Mognato e Marta Battistella. “E' un appuntamento che attendiamo – dice Delia Murer, deputata di Mdp-Liberi e Uguali – perché ci consente un confronto sui temi che stiamo cercando di portare in agenda durante questa campagna elettorale. Siamo tutti impegnati con gazebo, volantinaggi, giorno per giorno, per tentare di aprire la strada a questioni di cui nessuno parla: occupazione, giustizia sociale, lotta al precariato, allo sfruttamento, ai salari bassi; diritti civili, welfare universale e sanità per tutti. In una campagna elettorale tutta tesa alla lite, alle polemiche, noi proviamo a tenere l'attenzione sui temi e sulla nostra idea di società, sapendo che questo rende tutto più difficile, ma convinti che la strada, a sinistra, per la politica sia quella della battaglia sulle questioni cruciali che riguardano la vita delle persone”.

 

 

(14 febbraio 2018)

“No al fascismo nelle nostre città”: con questo titolo, già centinaia di persone hanno firmato una petizione per chiedere al Prefetto di Venezia di vietare il comizio fascista di Forza Nuova, programmato per il prossimo 18 febbraio. Si può aderire, firmando la petizione su questo link. Tra i promotori dell'iniziativa, la deputata di Mdp-Liberi e uguali, Delia Murer. “Bisogna fermare chi si richiama apertamente al fascismo – dice la parlamentare -; la nostra repubblica nasce dalla Resistenza e dall'antifascismo. Nessuno spazio per chi si dichiara fascista. Il Prefetto intervenga”. Questo il testo della petizione, che si è data come obiettivo almeno mille firme. Ad oggi, se ne contano già oltre seicento. “Come cittadini veneziani- si legge nel documento - chiediamo al Prefetto di Venezia di vietare il comizio di Forza Nuova previsto per domenica 18 febbraio 2018. Lo chiediamo perchè Forza Nuova è un movimento, sia a parole che nei fatti, apertamente e dichiaratamente neofascista.

Leggi tutto: No ai fascisti nelle nostre città