Delia Murer

(16 novembre 2017)

Si inaugura il prossimo 23 novembre, a Roma, a Palazzo Valdina, una delle sedi della Camera dei deputati, la mostra di Paola Volpato dal titolo Femminicidio. Resterà aperta fino al sei dicembre, incrociando così la Giornata contro la violenza di genere. La mostra si compone di duecento ritratti di donne vittime di femminicidio negli anni 2015, 2016, 2017. Duecento volti di donne uccise perché donne, dalla mano spesso di un ex compagno, di un marito incapace di riconoscere alla donna il suo spazio di autonomia e di autodeterminazione. “Un evento culturale importante – commenta Delia Murer, vicecapogruppo alla Camera di Mdp – non solo dal punto di vista artistico perché consente di ammirare una creatività e una potenza visionaria uniche ma anche sul piano politico. Mostrare i volti di vittime che troppo velocemente archiviamo, voltando le pagine di cronaca e dimenticando i drammi che ci sono dietro le etichette, è anche un tributo alla forza della memoria ed è uno stimolo a chi deve promuovere azioni concrete. Ospitare una mostra di questo tipo in una delle sedi più prestigiose della Camera è motivo di orgoglio della istituzione che, prontamente, ha colto l’occasione e apre i suoi spazi ma deve diventare anche monito perché, ai proclami, ai programmi, alle dichiarazioni d’intenti, poi seguano fatti reali, iniziative vere”.