Delia Murer

(20 luglio 2017)

Un campo largo di centrosinistra che si contrapponga al centrodestra. E’ questo l’obiettivo del lavoro che sta facendo l’ex sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, che da alcuni giorni a Roma incontra vari esponenti della sinistra al fine di sondare lo spazio per un cammino comune.  Lungo e articolato il vertice con Roberto Speranza, durante il quale si è “condivisa la necessità di accelerare il percorso unitario avviatosi a Roma in Piazza Santi Apostoli per la costruzione di una nuova forza politica progressista”.  “E’ in corso un tentativo di ricostruire un campo che è stato smantellato – commenta Delia Murer, vicecapogruppo alla Camera di Articolo Uno Movimento democratico e progressista -. Vogliamo dare voce a chi, in questi anni, si è allontanato dal Pd per l’incapacità di questo partito di parlare alla gente di sinistra, di declinare i temi stessi della sinistra, come lavoro, giustizia ed equità, nella maniera giusta. Si tratta di ricostruire un linguaggio e una modalità, un modo di fare comunità”. 

Nei prossimi giorni con Pisapia si lavorerà alla Carta del Primo Luglio che indicherà i punti fondamentali dell’agenda programmatica per il Paese. Per guidare il percorso verrà  istituito un coordinamento provvisorio. “Sarà plurale e aperto – si legge in una nota di Mdp - e avrà anche il compito di favorire la massima partecipazione dal basso nel percorso costitutivo”. Oltre al coordinamento che verrà formato la prossima settimana è previsto un comitato di garanti. Personalità esterne alla politica che avranno il compito di scrivere le regole del nuovo movimento.