Delia Murer

(29 giugno 2017)

“Insieme per costruire un’alleanza di cambiamento che dia una casa ai tanti elettori disorientati del centrosinistra”.  Lo auspica Delia Murer, deputata di Articolo Uno Movimento democratico progressista, in vista dell’iniziativa del prossimo primo luglio, in piazza Santi Apostoli a Roma. “Dopo Milano – continua la parlamentare Murer, vicecapogruppo alla Camera – ripartiamo da una iniziativa che ha la parola Insieme nel suo atto costitutivo. Ci raduniamo intorno ad una modalità di lavoro che significa innanzitutto costruire comunità, quindi nuovo linguaggio della politica, nuovo metodo, nuova visione. Vogliamo costruire, con Giuliano Pisapia, un centrosinistra aperto, dialogante, che affondi le radici nel passato e che, connesso alla storia e ai valori, sappia guardare al futuro, costruendo un campo per il governo ma nel segno del riformismo e del progresso. Diritti, lavoro, lotta alle diseguaglianze: si riparte da qui, dalle idee, per offrire una speranza alle centinaia di migliaia di persone che sembrano disaffezionate, lontane, disilluse, che sono sempre più tentate dall’astensionismo e che, invece, vanno recuperate alla discussione, alla vita della democrazia”.

Questo l’appello lanciato da Articolo Uno per la partecipazione alla manifestazione del primo luglio. 

 

Care e cari,

il primo luglio in piazza Santi Apostoli a Roma metteremo le basi per quella nuova grande Alleanza del cambiamento che abbiamo lanciato a Milano e che è indispensabile per ridare una casa ai milioni di cittadini di centrosinistra che non hanno condiviso le politiche attuate negli ultimi anni. Abbiamo tre mesi di lavoro intenso alle spalle. Sembra che sia passato molto più tempo, per quante cose sono successe, dal giorno in cui in una saletta troppo piccola a Testaccio abbiamo presentato un simbolo che non era ancora un simbolo, ma erano le parole bellissime dell’Articolo 1 della nostra Costituzione. Da quella saletta all’hangar di Fondamenta. E adesso di nuovo nella piazza romana dove molte storie sono cominciate.

Ognuno di voi sicuramente ha in mente queste e altre fotografie di quello che abbiamo costruito insieme. Grazie a voi, sui territori, Articolo 1 ha già una storia, che ogni giorno cerchiamo di scrivere e raccontare insieme.

Il primo luglio è l’inizio di quello a cui abbiamo lavorato da subito, un nuovo centrosinistra di governo aperto e grande, capace di rimettere al centro il lavoro, i diritti e la lotta contro le diseguaglianze, in radicale discontinuità con gli errori degli ultimi anni, con radici solide e ben connesse ai nostri valori di sempre, ma adatto ai tempi nuovi.

Il primo luglio è un punto fermo da cui partire in tanti, plurali, senza veti o paletti che non siano figli della linea politica, per innescare il progetto di un’area alternativa capace di ridare una speranza al nostro Paese.

Questa è l’aspirazione di Articolo 1 che dobbiamo continuare a coltivare con coraggio. Andiamo (torniamo) a Santi Apostoli con le nostre storie e le nostre idee. Portiamo con noi il lavoro di questi mesi, i contenuti dai quali abbiamo deciso di partire a Fondamenta, la forza e le strutture che siamo riusciti a darci, le relazioni tra noi e con la gente che abbiamo cominciato a costruire. Articolo 1 sarà protagonista di questa nuova sfida. Saremo l’infrastruttura fondamentale del progetto che verrà. Dobbiamo continuare il nostro lavoro mettendo tutta la nostra energia al servizio di un’alleanza più grande che tenga insieme storie ed esperienze diverse. Nessuno escluso.

Articolo 1 ci sarà. Sarà bello esserci, insieme.