Delia Murer

(5 settembre 2017)

No ad accordi col centrodestra, sì a un nuovo centrosinistra unito sui valori comuni. Questa la posizione di Mdp nel dibattito politico che si sta vivacizzando con le prossime elezioni regionali siciliane. «In Sicilia – ha detto il capogruppo alla Camera di Mdp, LaForgia - il Pd vorrebbe fare il centrosinistra con pezzi di centrodestra e questo si chiama trasformismo. Ma per le regionali lombarde se ci sono primarie e si allarga alla sinistra, allora Mdp ci sarà». “Si tratta di rimanere nel solco dei nostri valori – aggiunge Delia Murer, deputata e vice capogruppo alla Camera – Noi stiamo costruendo un nuovo centrosinistra. Lo vogliamo fare con chi è compatibile con le nostre idee. In Sicilia abbiamo sempre combattuto alcuni gruppi di potere e non possiamo che continuare a farlo. L'accordo con il Pd si può costruire solo se si riparte dalle cause della sconfitta di questi anni, dallo scollegamento con il nostro popolo, che ci ha voltato le spalle proprio perché non riusciva più a riconoscersi in idee, posizioni, alleanze. Dobbiamo ripartire dalle radici. La destra vince quando riesce a far fare cose di destra anche a chi si dice di sinistra. Noi lavoriamo per evitarlo, in Sicilia e nel resto del Paese. Non ci mancano, naturalmente, senso di responsabilità e capacità di dialogo. Ma vogliamo farlo con idee chiare e una rotta precisa, che costruiamo con la nostra rete di militanti”.